Ricerca avanzata
Pubblicazione

La Regione Lazio ha individuato le buone pratiche locali da promuovere presso i partner per migliorare le politiche regionali di innovazione

Complex Challenges Innovative Cities, il progetto europeo che mira a migliorare le politiche regionali di innovazione, incoraggiandone l’uso e rafforzando la collaborazione tra le amministrazioni locali e regionali, gli enti pubblici e gli altri stakeholder, entra nel vivo.

Ciascun partner di progetto ha indicato infatti alcune best practices appartenenti alle 4 tematiche: ‘strumenti finanziari innovativi’, ‘appalti pubblici e innovazione’, ‘società controllate e innovazione’, ‘Inclusione della società civile nei processi di innovazione pubblica’. La Regione Lazio, in tal senso, ha selezionato come buone pratiche diverse iniziative fortemente caratterizzate da processi innovativi, sia nelle metodologie che nelle finalità.

La prima buona pratica individuata rientra nel tema ‘appalti pubblici e innovazione’ e riguarda la realizzazione di una Centrale Acquisti Regionale che prevede un meccanismo di centralizzazione degli appalti pubblici per l'acquisto di beni e forniture di servizi sanitari, al fine di ottenere una razionalizzazione e riduzione delle spese regionali.

Le altre, legate al tema ‘strumenti finanziari innovativi’, sono rappresentate dai bandi promossi dalla Regione a valere sui fondi del POR FESR 2007-2013 ovvero: il "Fondo di Patrimonializzazione”. Questa attività prevede l’istituzione di un apposito fondo e la predisposizione di un programma di interventi a sostegno della capitalizzazione di impresa, per favorire l’accesso ai mercati dei capitali delle micro, piccole e medie imprese del Lazio; il “Fondo di Garanzia per le PMI interessate dai PLUS (Programmi Urbani Locali di Sviluppo)”. L’iniziativa intende favorire la realizzazione di programmi di investimento delle PMI fornendo garanzie pubbliche sui finanziamenti bancari; lo “sviluppo dell’impresa innovativa, patrimonializzazione e crescita dimensionale delle PMI”, con l’istituzione di un fondo per favorire lo sviluppo del mercato del capitale di rischio per le operazioni di early stage e di expansion capital nelle piccole e medie imprese che operano sul territorio regionale.

Stampa
Invia ad un amico
Condividi